Tag

, , , , , , , , , , , , , ,

artemigrante

di Maria Silvia Marozzi

Da giovedì 5 a domenica 8 Settembre torna a Macerata “ArteMigrante”, il festival circense curato dall’associazione “I Benandanti” che per la quattordicesima volta animerà la città. Solo da qualche anno l’evento si è trasferito nel centro storico, creando un’atmosfera impareggiabile. Chi ha seguito le scorse edizioni potrà senz’altro notare una crescita dell’apprezzamento e quindi del festival tutto: per esempio quest’anno, nelle serate di venerdì e sabato, si terrà presso la Terrazza dei Popoli antistante i Giardini Diaz, “AfterMigrante”, dalle 00.30. Un evento notturno pensato per i più giovani che vedrà come ospiti rispettivamente “Storteux & i Fratelli Diversi” e “Katzuma”: i primi si fanno portavoci di un raro genere musicale quale la musica jamaicana anni’50/’60, di sicuro effetto solare e coinvolgente. Ma non mancheranno nel repertorio brani di rock steady e ska music.
Sabato sera poi sarà la volta di Deda e Tony Tee, i “Katzuma”: un onorevole curriculum che li ha visti sfondare i confini nazionali con una formula musicale nuova, una “nu-disco” che comprende musica black radicata in ogni possibile forma del funk.

Nuova è pure l’idea di coinvolgere i più piccoli attraverso workshop e laboratori didattici: si chiama “MiniArteMigrante” il progetto costituitosi in collaborazione con l’associazione locale Les Friches e la partecipazione attiva degli artisti partecipanti al festival. Si è inteso avvicinare i giovanissimi alle arti di strada, che su di essi attecchiscono in maniera principale per fascino e mostra di abilità. Quando si parla di arte di strada si sottintendono capacità tutt’altro che immediate verso le quali un bambino è naturalmente più predisposto. L’appuntamento è per domenica 8 alle ore 17.00, quando il pomeriggio sarà interamente dedicato ai bambini con spettacoli per le vie del centro e nello Chapiteau in Piazza della Libertà. Il programma didattico prevede la conoscenza del mondo delle arti itineranti e quella delle tecniche circensi.

Veniamo agli artisti partecipanti: torna anche quest’anno la compagnia El Grito col suo nuovo spettacolo “Drum and Circus”, attorno al quale, come sempre quando si parla di questi artisti, c’è un altissimo livello d’aspettativa. Il Duo Temba, un lui ed una lei che si esibiranno in uno spettacolo acrobatico mano mano da far saltare sulle spine il pubblico! Il Magda Clan, compagnia di circo contemporaneo, la compagnia teatrale Girovago e Rondella in attivo dal 1987, e poi la Scuola Romana di Circo che presenta lo spettacolo “Lab”, un saggio di bravura interpretato degli allievi, giovani artisti emergenti del circo contemporaneo. Presenti per le vie del centro anche l’autodidatta Andrea Farnetani, l’ormai amico della città Daniele Antonimi che quest’anno si esibirà con lo spettacolo “Big Babol” e il maceratese Matteo Pallotto, anche lui con un nuovo spettacolo dal titolo “iPaint”, che prevede un finale unico in Italia e probabilmente anche all’estero: da non perdere per nessun motivo. Restiamo in Italia con Luca Ardenghi, statua vivente, in “Babbo Natale al mare” e il Mago Caucciù, per l’unidicesima volta ad ArteMigrante.
E’ la volta della musica con lo stravagante duo Paccadeporcu, i DJembe Rhythm direttamente dal Senegal, i Sottozero, Jazz&Funky music project e la Zanda Banda, ormai notissima e apprezzatissima nel territorio marchigiano con “Zandella”.

Non occorre che prendiate carta e penna timorosi di perdere qualcuno degli spettacoli in programma, poiché quest’ultimo ruoterà su sè stesso nelle serate di venerdì 6 e sabato 7 a partire dalle ore 21.00 in tutto il centro storico, così da permettere di assistere ad ogni performance. Agli estremi invece ci saranno le serate di giovedì e domenica con l’anteprima di ArteMigrante 2013 il 5 nello Chapiteau predisposto in Piazza della Libertà sempre alle 21.00 e il Gran Galà finale l’8 in Piazza Vittorio Veneto, che vedrà esibirsi tutti gli artisti presenti a questa quattordicesima edizione, alle ore 22.00.

Annunci