Tag

, , , , , , , , ,

thony4

di Eleonora Tamburrini

AGGIORNAMENTO DEL 21/02: è uscita la nuova data del concerto dopo il rinvio del 16 febbraio, l’appuntamento è per domenica 24 febbraio alle 18 sempre al Teatro Verdi di Pollenza.

Anche quest’anno le OffiCine Mattòli di Tolentino si apprestano a riprendere la loro programmazione: tre corsi, Film Making, Sceneggiatura e Recitazione Cinematografica, per un approccio che fuori dagli schemi consolidati del settore e dai suoi circuiti tradizionali ha saputo ripensare in questi tre anni il modo di insegnare e di fare cinema. Il tutto in una prospettiva che non annaspa per superare la dimensione locale, anzi la valorizza come luogo di ispirazione e come snodo cruciale per la fruizione e la distribuzione. Al di là dei luoghi e delle geografie, le OffiCine si avvalgono di un corpo docenti di grande spessore, pur dimostrando come in passato la volontà di dare altrettanto spazio all’autoformazione e alla sperimentazione personale dello spazio creativo.
Domani, sabato 16 febbraio (rinviato al 24, ore 18) la riapertura dei battenti sarà festeggiata con un evento in collaborazione con Weikap!, movimento che ormai da anni anima la scena musicale indipendente del  territorio con festival e concerti itineranti. Questa volta un incontro imperdibile: al Teatro “Verdi” di Pollenza si esibirà Thony, venuta alla ribalta del grande pubblico con l’uscita dell’ultimo film di Paolo Virzì, “Tutti i santi giorni” (2012) di cui è protagonista e per il quale ha composto la colonna sonora, ora interamente riproposta nell’album “Birds”.
Come spesso accade, la notorietà sembra arrivare per caso e passare per canali inaspettati: la cantautrice, al secolo Federica Victoria Caiozzo, origini siculo polacche e un trasferimento a  Roma, ha già alle spalle un contratto editoriale con Sony Publishing Italia e il disco “With the Green in My Mouth” uscito in rete senza una label a dargli uno “statuto di esistenza” tradizionale. Ma tanto basta a molti per apprezzarla e a Virzì per scoprirla nel suo potenziale non solo di musicista, ma anche di attrice; la sua prima, imprevista prova nei panni di Antonia è un successo di critica e di pubblico: la recitazione è limpida e spontanea, la presenza scenica sa di verità e fa trasparire il carisma che emergerà dalla colonna sonora. “Birds” nasce così: ed è un disco raffinato, capace di abbinare la tradizione rock-folk americana – magari declinata al femminile con Cat Power – a una vocalità morbida sospesa tra spazi delicati e tentazioni elettriche cui cedere con eleganza. Nick Drake è un modello di riferimento dichiarato, così come hanno un ruolo certe atmosfere alla Jeff Buckley, per l’intensità di momenti rock che si dotano di arrangiamenti sinfonici. Pure tra i contemporanei italiani funziona il paragone con Cristina Donà,  per la potenza, il sogno e il disincanto che si respirano nel senso sempre vivo di una ricerca intimistica. Tutto questo può offrire un quadro generico a chi non ha avuto ancora modo di ascoltare l’album, ma certo non basterà a descrivere l’autonomia di una cifra stilistica singolare e matura; per tutto questo e molto altro ancora vi rimando all’occasione migliore, il concerto di domani.
Nell’attesa, e dato che Thony è l’interlocutrice ideale per parlare delle possibili sinergie tra musica e  cinema in vista della riapertura delle OffiCine, cerco di capire proprio da lei qualcosa in più sulla genesi di una colonna sonora come questa; le chiedo cioè quanto la storia da accompagnare sullo schermo (quella di Antonia e Guido, innamorati diversi e complementari alla ricerca appassionata di un figlio che non arriva) abbia condizionato il suo gusto di musicista, e viceversa, quanto di lei sia finito nella storia e nel film.
Di fatto – mi racconta – il lavoro è stato realizzato in stretto rapporto con il testo, con le sceneggiature (di Virzì e Francesco Bruni, dal libro di Simone Lenzi “La generazione” n.d.r). Comunque con Paolo abbiamo rifuggito qualsiasi effetto didascalico che avrebbe prodotto una doppia affermazione delle vicende piuttosto ridondante. Naturalmente le mie sonorità, soprattutto quelle più acustiche, più intime, ben si accordano a una storia d’amore intensa e combattuta. Ho cercato inoltre di realizzare una vera musica “da film”: in grado di accompagnare le immagini ed evocarne altre;  insomma i pezzi rinunciano alla struttura classica del ritornello e della strofa per diventare dei piccoli racconti nel racconto.
E in che modo incide il fatto che il personaggio che interpreti, Antonia, sia anche lei una cantautrice?
Ha avuto la sua importanza. Antonia ha una personalità dolce e irruenta. Quest’indole rivive un po’ anche nei brani, che sono il frutto di una scrittura rapida e istintiva.
La domanda è d’obbligo: l’esperienza cinematografica ti è piaciuta al punto che intendi ripeterla?
Non mi sento di escluderlo, i miei orizzonti sono aperti anche in questa direzione, si vedrà. Quello che posso dire è che l’esperienza sul set di Tutti i santi giorni è stata bella e stimolante anche per la mia musica. E so per certo che resterò una musicista.
Cosa ci dobbiamo aspettare sul palco domani sera? Atmosfere raccolte come quelle percepibili all’ascolto del disco?
Siamo cinque musicisti, saremo a teatro, quindi certamente.  Ma posso dire che sarà più evidenziato lo stacco tra le mie tendenze acustiche e quelle più elettriche, emergeranno tutte le sfumature dei miei suoni e di quest’album. 

L’appuntamento è dunque per domani sera, ore 21,30 al teatro Verdi di Pollenza. A seguire, a partire dalle 23, la festa di inizio corsi si sposterà al Brian Boru Pub sempre a Pollenza: Thony sarà ospite d’eccezione assieme al regista Daniele Gaglianone, prezioso collaboratore delle OffiCine Mattoli fin dai loro esordi.
I biglietti sono acquistabili in prevendita online http://thony-pollenza.eventbrite.it/.

Per qualsiasi informazione rivolgersi a:
WEIKAP! mail: weikapfestival@gmail.com
cell: 334 9580701
website: www.weikap.net
twitter: @weikapfestival

o

OFFICINE MATTOLI
mail: info@officinemattoli.it
cell: 3277154199
website: www.officinemattoli.it
twitter: @officinemattoli

AGGIORNAMENTO DEL 15/02:

Comunichiamo che purtroppo il concerto di Thony è stato rinviato a data da destinarsi. Confermata comunque la seconda parte della serata al Brian Boru Pub di Pollenza, ospite d’eccezione Daniele Gaglianone.

(in foto, Thony ritratta da Mariagrazia Giove, dal sito http://www.mariagraziagiove.com)

Annunci